Il 25 Aprile tra Libertà e Democrazia

In un mondo moderno, frenetico, sempre in continua evoluzione e che ogni giorno pone importanti sfide alla pace dei popoli ed al vivere civile, oggi più che mai parlare

di Liberazione vuol dire rendersi conto che è giunto il momento di lavorare ogni giorno per farsi promotori dei principi della Libertà:

Partecipazione:

vuol dire apertura mentale e lungimiranza, modernità e prospettiva per un mondo verde, internazionale, Europeo. Italia è sinonimo di creatività, e innovazione e deve adeguarsi ad affrontare le nuove sfide della globalizzazione e della rivoluzione digitale, offrire opportunità in un mondo moderno in rapida evoluzione.

Tolleranza:

significa combattere le ingiustizie e la povertà, accettare le diversità in modo compassionevole e generoso, rispettare l’individuo, le minoranze e i vulnerabili.

Pluralità:

significa rifiutare ogni forma di divisione della società che sia tra giovani e vecchi, realtà metropolitane o rurali, tra regioni e nazioni. Tutelare sempre gli interessi dell’Italia uniti come comunità, come paese e come Europei.

Opportunità:

non importa quale sia la tua cultura o la tua origine. Ognuno deve avere la sua possibilità nella vita. Combattere l’ingiustizia, ridurre le disuguaglianze e rompere le barriere che bloccano la progressione sia nella scala sociale che sul posto di lavoro.

Sviluppo:

significa avere i mezzi finanziari e culturali per permettere una crescita armoniosa della nostra società ed economia. Lasciare ai nostri figli un mondo migliore.